19 Sep 2019 - 23:45--=[Computer]=----=[Computer]=----=[Musica]=----=[Musica]=----=[Geometra]=----=[Geometra]=----=[Download]=----=[Download]=----=[Link]=----=[Link]=----=[Articoli]=----=[Articoli]=--
Indice Computer Computer/ Html & C./ Html/ Capitolo 1/


Gli ipertesti

Internet esiste già da molto tempo come rete dedicata prevalentemente alle comunicazioni tra istituti universitari o grandi aziende, ma il fattore che ha determinato l'enorme aumento di popolarità della grande rete a partire dalla metà degli anni Novanta è certamente la di fussione degli ipertesti (o restrittivamente chiamate pagine web), sul Word Wilde Web (www).
Nello stesso tempo, la diffusione di internet ha contribuito alla vera scoperta degli ipertesti, infatti anch'essi esistevano già da molto tempo, però non avevano ancora trovato applicazioni concrete di grande successo.
Gli ipertesti sono documenti basati sul testo, ma con una serie di caratteristiche aggiuntive che consentono, ad esempio, di fare clic col mouse su una particolare parola o frase per raggiungere un altro documento, o visualizzare un'immagine, o collegarsi a un altro sito su internet, o anche caricare programmi nella pagina tipo gli applet di Java e controlli ActiveX.
Quasi tutte le pagine Web sono realizzati come ipertesti, come dimostrano i collegamenti ipertestuali (anche detti link, o parole calde), che consentono di navigare da una pagina all'altra e da un sito all'altro. Questa tecnologia si è rivelata vincente perchè consente di consultare un enorme mole di informazioni, come quella potenzialmente infinita disponibile su internet, in modo estremamente semplice e immediato.
Per creare pagine web si utilizzano diversi linguaggi per formattare i testi, ad esempio, xml, html, php, asp, il più semplice e diffuso è l'html (dal mio punto di vista), che si tratterà in questa sezione. L' html (HyperText Markup Language) non si tratta di un linguaggio di programmazione vero e proprio, ma di un sistema di formattare i testi (cioè determinare il carattere che si vuole usare, il colore, la disposizione del testo, inserire immagini, ecc...), con l'inserimento all'interno di un file di testo di codici di formattazione denominati Tag, i quali vengono poi interpretati dai browser web (ad esempio, Internet Explorer, Netscape Navigator, Opera, ecc...). Un esempio può essere questa pagina che state leggendo, osservando la pagina si può notare che è composta da immagini e testo, in realtà nel vostro computer non arriva altro che un file di testo con estensione .html, che il vostro browser interpreta e lo fa apparire in questo modo (poi in un secondo momento quando si andrà a studiare il php o il tcp si scoprirà che ciò che il vostro computer interpreta sono dei messaggi in formato MIME (RFC 1521) che si scambia con web server e che contengono anche il file html richiesto). Se usate Internet Explorer, per vedere il file di testo che vi arriva basta cliccare su "Visualizza" e poi su "HTML"; per gli altri browser più o meno è uguale.
Con il crescente successo del WWW, sono nati numerosi strumenti di sviluppo che facilitano il compito di creare le pagine web, i cosidetti editor html. Per fare un esempio, chi acquista la suite Office di Microsoft ha a disposizione numerosi strumenti che consentono di creare con facilità pagine web, tra i quali FrontPage, un programma che consente di creare pagine web senza conoscere l'html. Può essere utile per chi non ha voglia di imparare l'html e crearsi ugualmente la propria home page, ma se si vuole sfuttare al massimo il linguaggio e creare pagine senza essere limitati da un programma qualsiasi, la soluzione migliore è imparare l'HTML.


Gli strumenti necessari

Gli strumenti che ci serviranno per creare pagine html sono due:
  • un editor testi, se usate windows il "Blocco note" va bene (start, programmi, accessori, blocco note), invece se siete utenti Linux avrete solo l'imbarazzo della scelta e sicuramente non avrete nessuna difficoltà a scelgliere quale fa al caso vostro. Se siete utenti Windows si possono usare editor di testo più evoluti che aiutano chi sviluppa, pagine html e non solo, a scrivere e a leggere il codice molto più facilmente. Nella sezione Download-Software si può scaricare un editor gratuito e funzionale.
  • un browser web, ne esistono tanti in circolazione ma i più usati sono: Internet Explorer, Netscape Navigator, Opera, "Mozilla". Tutti i riferimenti che farò in seguito saranno per "Mozilla - Firefox" (Uno tra i migliori browser in circolazione), per diversi motivi: il primo perchè è open source, secondo perchè è il più sicuro, terzo e non di meno rispetta gli standard W3C. Se non avete Firefox lo potete trovare su www.mozilla.org, sicuramente scaricherete l'ultima versione ma in un secondo momento si possono aggiungere del freature molto interessanti che aggiungono qualsiasi tipo di funzionalità che serva. Il browser è disponibile per quasi tutti i sistemi operativi.


Vai Prossimo
Vai Indice
--=[Home page]=----=[Home page]=----=[Forum]=----=[Forum]=----=[lingua]=----=[lingua]=----=[Statistiche]=----=[Statistiche]=----=[Cerca in questo sito]=----=[Cerca in questo sito]=----=[Info sul copyright]=----=[Info sul copyright]=----=[Scegli le impostazioni che preferisci]=----=[Scegli le impostazioni che preferisci]=----=[Scrivi al webmaster]=--
vPHPvHTMLvCSS